Percorso

Dal campo sportivo di Sessa ai Grappoli, poi sentiero dell’acqua ripensata (creato nel 2000) per raggiungere le bolle di Sessa. In seguito nei boschi fino a Termine (frazione di Molinazzo) per poi raggiungere la Dogana di Palone. Passata la dogana raggiungere in mezzo ai boschi Dumenza. A questo punto la camminata e la gara podistica si dividono. La prima ritorna verso la Dogana e in direzione del “Sasso Biotto” si dirige poi all’interno dei nuclei delle frazioni di Suino e in seguito Bonzaglio per poi raggiungere Sessa. La seconda da Dumenza sale verso Astano, dalla Via Crucis per rientrare in territorio Svizzero dalla Vecchia Dogana “Il Cavagnino”. Passato il laghetto di Astano in mezzo ai boschi e dopo un tratto pianeggiante sopra il laghetto lo stesso scende in direzione della Costa per poi raggiungere passando sotto il suo acquedotto il paese di Sessa.
Nel finale camminata e gara podistica si ricongiungono e tra i vigneti che sovrastano la piscina dell’Hotel i Grappoli termina all’interno della corte stessa de i Grappoli.
Dal 2014 è stata introdotta anche una camminata di soli 9 km: una volta raggiunta la Dogana di Palone invece di andare verso Dumenza, questa s’incammina verso il “Sasso Biotto” per qualche centinaio di metri per poi deviare verso le frazioni di Suino e Bonzaglio raggiungendo Sessa e i Grappoli.
Ricordiamo diversi punti sul percorso molto interessanti dal punto di vista paesaggistico, storico e culturale quali “Il Camino Baglioni”, “Il Mulino Trezzini”, “La cascata Lüvera” e via elencando fino ai due musei che si incontrano sul finale della camminata (il Piccolo Museo di Sessa, museo etnografico e quello della Miniera).
A Dumenza è previsto il “Gran Premio Dumenza” che premierà il primo in assoluto (tra gara individuale e staffetta) che raggiungerà il paesino d’oltreconfine, mentre alla Dogana del Cavagnino, ad Astano, è previsto un premio speciale denominato “Passo del Contrabbandiere”.